Coniugazione del Verbo Ausiliare Avere

La parola ausiliare deriva dal latino auxilium che significa aiuto. In italiano, come nel latino e nelle altre lingue romanze, ci sono due ausiliari: avere e essere. Questi ausiliari sono verbi che aiutano letteralmente altri verbi nei tempi composti.
Dal latino HABĒRE che spiega l'origine della radice delle forme irregolari abb- o ebb-, e giustifica la presenza dell'h- distintiva.
Si coniuga come avere: Riavère.

Coniugazione del Verbo Ausiliare Avere

Esempio: Ho visto; è venuto

I verbi ausiliari servono quindi per formare i tempi composti di tutti i verbi.
Il verbo AVERE vuole l'ausiliare avere:
Es. Carla ha avuto paura

La coniugazione dei verbi italiani presenta le difficoltà comuni a tutte le lingue neolatine per via della grande ricchezza e varietà delle forme verbali utilizzate, per questo motivo abbiamo previsto alcune pagine del nostro sito web dedicate a questo importante aspetto della lingua italiana.

Definizione di Avere

[a--re]

1. Essere in possesso di beni materiali; possedere qualcosa: avere ricchezze, una moto; possedere entità astratte: avere molte amicizie; avere difficoltà; l'argomento può essere sottinteso, se seguito da verbo all'infinito introdotto dalla preposizione da: avere (qualcosa) da mangiare; con argomento espresso da una persona, indica un possesso carnale: voleva avere quella donna a ogni costo.

2. Portare qualcosa addosso; indossare: Maria oggi ha i pantaloni

3. Ricevere, ottenere, riscuotere qualcosa: avere successo; avere notizie; subire qualcosa: avere un incidente; usato nei tempi composti, aver passato un brutto periodo di tempo: ho avuto una giornataccia

4. In unione con un sostantivo forma espressioni che indicano caratteristiche o sensazioni del soggetto, il cui valore specifico è determinato dal sostantivo stesso; la forma di tali espressioni può essere di due tipi: a) il verbo è seguito da un sostantivo di forma astratta: avere memoria, fiducia; avere fame, mal di denti; avere paura, voglia di qualcuno; avere vent'anni; b) il verbo è seguito da un sostantivo, concreto o astratto, accompagnato dall'articolo: avere la febbre; avere la sensazione che accadrà qualcosa; avere una salute di ferro

5. Essere in un certo rapporto con qualcuno: avere una donna per amica; mostrare un certo atteggiamento verso qualcuno o qualcosa: avere caro qualcuno

6. Tenere qualcosa con una parte del corpo o in un certo luogo: avere una penna in mano, molti animali in casa; presentare qualcosa su un indumento che si indossa o su una parte del proprio corpo: avere un buco nella tasca, un neo sul viso; in unione con un avverbio di luogo, indica il rapporto spaziale tra interlocutore, che resta sottinteso, e qualcuno o qualcosa: avere accanto il figlio

7. Disporre di un certo tempo per qualcosa: ho tre giorni per il compito; spesso con il secondo argomento espresso da frase (introdotta da per): abbiamo un mese per finire questo lavoro

8 In costruzioni perifrastiche. Seguito dalla preposizione da e l'infinito di un verbo, indica la necessità, il dovere di fare l'azione espressa dal verbo che segue: oggi ho da fare; hai da parlarmi?; anche in espressioni negative, nel significato di non dovere far altro che (qui il da è preceduto da che): non hai che da chiedere

Sinonimi di Avere

Possedere, essere padrone, essere provvisto, essere fornito

Coniugazione di Avere

INDICATIVO
L’indicativo è il modo della realtà, della certezza, della constatazione e dell’esposizione obiettiva. Si usa quando ciò di cui si parla è sicuro o è presentato come sicuro. Tra tutti i modi verbali, l'Indicativo è quello più utilizzato.

PRESENTE
io ho, tu hai, egli ha, noi abbiamo, voi avete, essi hanno

IMPERFETTO
io avevo, tu avevi, egli aveva, noi avevamo, voi avevate, essi avevano

PASSATO PROSSIMO
io ho avuto, tu hai avuto, egli ha avuto, noi abbiamo avuto, voi avete avuto, essi hanno avuto

PASSATO REMOTO
io ebbi, tu avesti, egli ebbe, noi avemmo, voi aveste, essi ebbero

TRAPASSATO PROSSIMO
io avevo avuto, tu avevi avuto, egli aveva avuto, noi avevamo avuto, voi avevate avuto, essi avevano avuto

TRAPASSATO REMOTO
io ebbi avuto, tu avesti avuto, egli ebbe avuto, noi avemmo avuto, voi aveste avuto, essi ebbero avuto

FUTURO SEMPLICE
io avrò, tu avrai, egli avrà, noi avremo, voi avrete, essi avranno

FUTURO ANTERIORE
io avrò avuto, tu avrai avuto, egli avrà avuto, noi avremo avuto, voi avrete avuto, essi avranno avuto

CONDIZIONALE
Il condizionale indica, azioni, modi di essere in cui prevale l’aspetto dell’eventualità, subordinata ad una condizione.

PRESENTE
io avrei, tu avresti, egli avrebbe, noi avremmo, voi avreste, essi avrebbero

PASSATO
io avrei avuto, tu avresti avuto, egli avrebbe avuto, noi avremmo avuto, voi avreste avuto, essi avrebbero avuto

CONGIUNTIVO
Il congiuntivo è il modo della possibilità, del desiderio o del timore, dell’opinione soggettiva o del dubbio. Si usa per esprimere giudizi soggettivi, cioè personali.

PRESENTE
che io abbia, che tu abbia, che egli abbia, che noi abbiamo, che voi abbiate, che essi abbiano

PASSATO
che io abbia avuto, che tu abbia avuto, che egli abbia avuto, che noi abbiamo avuto, che voi abbiate avuto, che essi abbiano avuto

IMPERFETTO
che io avessi, che tu avessi, che egli avesse, che noi avessimo, che voi aveste, che essi avessero

TRAPASSATO
che io avessi avuto, che tu avessi avuto, che egli avesse avuto, che noi avessimo avuto, che voi aveste avuto, che essi avessero avuto

IMPERATIVO
L’imperativo è il modo del comando, dell’invito, dell’esortazione, dell’ammonimento, dell’invocazione.

PRESENTE
abbi tu, abbia egli, abbiamo noi, abbiate voi, abbiano essi

INFINITO
L'infinito è considerato una forma verbale a morfologia ridotta, che non possiede, ovvero, flessione di Persona né consta di un variegato panorama di tempi verbali: si limita infatti a indicare l'azione; una voce univoca, indeterminata, che può far riferimento a qualsiasi persona, a qualsiasi numero (singolare o plurale) e a qualsiasi tempo

PRESENTE
avere

PASSATO
avere avuto

PARTICIPIO
E' il modo che esprime una condizione o un'azione che riguarda qualcuno o qualcosa. Spesso è usato come aggettivo.

PRESENTE
avente

PASSATO
avuto

GERUNDIO
Il gerundio indica come, in quale modo si svolge un'azione rispetto a un'altra, ma può anche indicare causa, tempo, mezzo rispetto a quello che si dice nella frase da cui dipende.

PRESENTE
avendo

PASSATO
avendo avuto

Dizionario dei Verbi Italiani

ILS Italian Language School
Sede: Vico Antonio Sforza, 18 - 73028 Otranto, (Lecce) - Puglia - Italia
Telefono & Fax: +39 0836 805350 - Mobile: +39 329 2956361
E-mail: info@ilsonline.it